Corso di Laurea Magistrale

Il corso di laurea in Ingegneria industriale indirizzo tecnologico gestionale forma un ingegnere capace di operare nell'ambito della progettazione, della produzione meccanica e della gestione di macchine, impianti e sistemi produttivi, e di valutare le interazioni con gli aspetti ambientali, economici e normativi, anche con riferimento al risparmio energetico.

Didattica del corso di laurea in Ingegneria Industriale indirizzo Tecnologico Gestionale

L'impostazione didattica del corso prevede che la formazione teorica sia accompagnata da esempi, applicazioni, lavori individuali e di gruppo, verifiche. A completamento del percorso formativo, lo studente svolge un tirocinio e un impegnativo lavoro di tesi durante il quale, sotto la guida di un docente, realizza un progetto o conduce uno studio su argomenti di frontiera dell'ingegneria.

Materie di studio

1° anno:
Misure per il controllo di qualità, Progettazione e costruzioni meccaniche, Tecniche virtuali di progettazione, Sistemi integrati di produzione, Energetica ambientale, Fondamenti di metallurgia. 6 Cfu a scelta dello studente.
2° anno:
Studi di fabbricazione, Strategia d'impresa e organizzazione Industriale, Gestione aziendale, Progettazione impianti.

A scelta:Tirocini, Prova finale.

A scelta dello studente: Interazione macchine ambiente, Meccanica delle macchine automatiche, Pianificazione della catena logistica, Tecnologie materie plastiche e compositi, Analisi e controllo di sistemi, Analisi di impatto ambientale e ciclo di vita.

Sbocchi occupazionali

I principali sbocchi occupazionali per i laureati a indirizzo Tecnologico Gestionale sono nelle industrie meccaniche ed elettromeccaniche, in aziende ed enti per la conversione dell'energia, in imprese impiantistiche, in industrie per l'automazione e la robotica, la produzione, l'installazione e il collaudo, la manutenzione e la gestione di macchine, linee e reparti di produzione e nelle imprese manifatturiere in generale.