Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Civile e Ambientale

Il corso di laurea in Ingegneria civile ed ambientale copre i due settori classici dell'ingegneria civile: l'edilizia residenziale e industriale e le infrastrutture per i trasporti. Tratta anche aspetti riguardanti la sicurezza sismica, l'architettura e i problemi connessi con l'ambiente.

Didattica del corso di laurea

Il percorso formativo è strutturato in modo da assicurare specifiche capacità di applicazione delle conoscenze apprese. Prevede infatti:

  • elaborazione di progetti;
  • indagini bibliografiche e sitografiche;
  • seminari;
  • lavori di gruppo;
  • analisi di materiali e prodotti audiovisivi;
  • tirocinio.

Materie di studio

1° anno:
Fisica, Fondamenti di informatica, Geometria analitica, Analisi matematica, Meccanica razionale e statica, Disegno, Chimica applicata e tecnologia dei materiali, Lingua straniera: lingua inglese.
2° anno:
Legislazione delle opere pubbliche, Meccanica delle strutture, Tecniche costruttive, Idraulica e costruzioni idrauliche, Geotecnica e fondazioni, Fisica tecnica e impianti tecnici, Principi di restauro architettonico.
3° anno:
Progetto di strutture, Geologia applicata, Fondamenti di ingegneria sismica, Fondamenti di ingegneria economico-gestionale, Topografia.

A scelta:Tirocini, Prova finale.

A scelta dello studente:Progetto di strutture II, Sistemi costruttivi industrializzati, Restauro degli edifici, Sperimentazione delle strutture, Analisi numerica.

Sbocchi occupazionali

I laureati in Ingegneria Civile e Ambientale possono operare come liberi professionisti oppure inserirsi in imprese di costruzione di opere e infrastrutture civili, in studi professionali e società di progettazione, in uffici pubblici oppure in aziende, enti, consorzi e agenzie di gestione e controllo di sistemi di opere e servizi, ecc.