Master in Giurisprudenza di I e II livello

Il master in Alternative Dispute Resolution risponde alla richiesta di profili professionali che si rivelano fondamentali nell’ordinamento italiano e in quello europeo, anche alla luce della recente riforma del processo civile (d.lgs 28/2010 e d.m. 180/2010 come modificato dal d.m. 145/2011). È il primo master in Italia, nel suo genere, a trattare in maniera esaustiva la materia, anche con riferimenti diretti alle tecniche A.D.R. internazionali e alla contrattualistica.

Struttura del master

Il master in A.D.R. viene erogato in modalità blended professional:
la struttura didattica unisce una parte tradizionale - con lezioni frontali (4 fine settimana non consecutivi) e verifiche finali - a lezioni erogate online dell’Università. Le lezioni in presenza si tengono presso la sede principale eCampus a Novedrate.

A chi è rivolto

Il master è rivolto a tutti i laureati - in qualsiasi disciplina - che vogliono fare delle tecniche alternative alla giustizia ordinaria la propria professione e a chi ha già frequentato un corso per Mediatore Civile*.

Per il master di I livello è richiesta la laurea triennale quello di II livello è, invece, riservato ai laureati con laurea magistrale, laurea specialistica e laurea vecchio ordinamento.

* Coloro che desiderano conseguire il titolo di Mediatore Civile hanno la possibilità di frequentare gratuitamente un modulo integrativo di 52 ore - erogato da Cesd, ente di formazione accreditato dal Ministero della Giustizia - che consente di ottenere il requisito formativo idoneo per richiedere l’iscrizione agli Organismi di Mediazione.

Programma generale

I livello
Basi di procedura di conciliazione, Basi relative al procedimento di formazione del contratto, Emergency management: le azioni da intraprendere quando l’impresa è sotto attacco, Introduzione all’arbitrato, Introduzione alla mediazione, Istituti della tutela dei diritti dei consumatori/utenti, La conflittualità d’impresa, La figura del mediatore, La gestione della conflittualità, Fondamentali esperienze a.d.r. nel mondo, Tecniche di negoziazione e conciliazione- un modello, Project work – Tesi.
II livello
Emergency management: le azioni da intraprendere quando l’impresa è sotto attacco, Il procedimento di formazione del contratto, L’arbitrato, La conflittualità d’impresa, La figura del mediatore, La gestione della conflittualità, La mediazione, La procedura di conciliazione, Le esperienze A.D.R. nel mondo, Tecniche di negoziazione e conciliazione - un modello, Tutela dei diritti dei consumatori/utenti, Project work – Tesi.

Gli sbocchi occupazionali

Il master forma un professionista che ha una piena padronanza di tutti gli strumenti alternativi di risoluzione delle controversie (A.D.R.) - come la mediazione, la conciliazione e l’arbitrato - ed è capace di utilizzarli presso tutte le strutture pubbliche e private nelle quali vengono adottate le procedure alternative alla giustizia ordinaria.

Infatti, l’esperto nella risoluzione alternativa delle controversie è una figura essenziale, anche in riferimento alle difficoltà della giustizia ordinaria italiana.

Le principali strutture presso le quali il professionista A.D.R. interviene possono essere: le camere di commercio, le associazioni di volontariato, le associazioni dei consumatori ed utenti, i servizi sociali, i comuni e gli enti pubblici interessati ad aprire sportelli di mediazione sociale, le aziende private, gli organismi di mediazione iscritti al registro tenuto presso il Ministero della Giustizia. Tale figura professionale può essere impiegata, inoltre, all’interno delle aziende nell’ambito della gestione delle risorse umane.

Il master fornisce anche le giuste conoscenze per poter aprire un Organismo di Mediazione e di gestione di servizi A.D.R..